foto-homepage

A seguito della tragedia avvenuta in centro Italia il 24 agosto 2016, a Bergamo e provincia è in atto un’azione artistica solidale.

Il Teatro del Sisma è un progetto di un collettivo, formato per l’occasione, da un folto numero di compagnie, gruppi, associazioni, singoli artisti che offrono gratuitamente il proprio contributo per mettere in scena una serie di spettacoli al fine di raccogliere proventi da devolvere alle popolazioni vittime del terremoto.

Venerdì 04 novembre alle ore 21.00, presso il Cinema Teatro Nuovo di Zanica, la nostra compagnia teatrale ha organizzato uno spettacolo a sostegno di questa iniziativa con la commedia “Tòr, toréri e tri gós”.


La storia della nostra Compagnia

dal 1998 al 2001

L’attività della Compagnia Stabile “Il Teatro del Gioppino” inizia nel 1998 con la rappresentazione di “RENZO E LUCIA, SPUSÀS O SPUSÀS MIA”, una parodia de “I Promessi Sposi” scritta da Fabrizio Dettamanti e arricchita con canzoni note alle quali è stato modificato il testo. Il gradimento del pubblico si rivela al di sopra di ogni aspettativa e così prende subito il via la preparazione di “NÓTER DE BÈRGHEM IN DEL FAR WEST” (2000), una nuova commedia musicale di Fabrizio Dettamanti, questa volta con musiche originali.
Il gruppo si costituisce in associazione e, sotto la direzione artistica di Luciano Vezzali, inizia a spostarsi nei vari paesi della bergamasca partecipando a varie rassegne.

dal 2002 al 2005

Nel 2002 è la volta di “PER ÖNA FILSA DE CODEGHI”, altra commedia di Fabrizio Dettamanti, con musiche scritte dallo stesso autore in collaborazione con Luciano Vezzali e con Toti Spallino.
Questa commedia (che ha superato le 50 repliche) viene rappresentata anche al prestigioso Teatro Donizetti di Bergamo (5 novembre 2002), davanti a mille spettatori, e nell’aprile del 2006 viene premiata come commedia più gradita al pubblico al Teatro S. Domingo di Milano.
Nel 2004 viene allestita “VACANSE A MALPAGA”, una nuova commedia musicale che ha per protagonista il grande condottiero bergamasco Bartolomeo Colleoni.

dal 2006 al 2009

Nel 2006 il repertorio del gruppo teatrale zanichese si arricchisce ulteriormente grazie alla nuova commedia musicale “NEDÀL IN DEL BÓSCH”, una fiaba natalizia con musiche note.
E nei primi mesi del 2008, in occasione dei festeggiamenti del decennale (1998-2008), la compagnia ripropone, presso il Cinema di Zanica, tutte le commedie del suo repertorio e presenta il nuovo lavoro “L’È TÖT Ü MANICÒMIO”, con testo e musiche inedite.
Il pubblico mostra grande apprezzamento per l’attività svolta in questi dieci anni dal “Teatro del Gioppino” e lo premia con sei serate da “tutto esaurito”.

dal 2010 al 2012

Nasce nel fratttempo l’idea di mettere in scena una commedia ambientata in Egitto. Fabrizio Dettamanti, autore e regista, si mette subito all’opera e così vede la luce il nuovo lavoro“OL MISTÉRO DEL FARAÙ” (settembre 2010), con musiche scritte dallo stesso autore con la collaborazione del direttore artistico Luciano Vezzali.
L’anno seguente, a tempo di record, la compagnia allestisce “LA CÀRICA DI MÉLA E Ü”, un lavoro nato da un progetto della “Fondazione Benedetto Ravasio” in collaborazione con l’Università degli Studi di Bergamo, con la consulenza del noto giornalista bergamasco Pino Capellini e di due docenti della Scuola Civica di Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Si tratta ancora una volta di una commedia musicale, ma questa volta insieme agli attori “recitano” anche i burattini del noto burattinaio bergamasco Pietro Roncelli e alcuni pupazzi. Il nuovo lavoro, che parla dell’arrivo di Garibaldi a Bergamo, ha fra i suoi protagonisti Gioppino.
Con queste ultime due commedie la Compagnia Stabile “Il Teatro del Gioppino” partecipa, nel 2011 e nel 2012, al Festival del Teatro Amatoriale presso il Teatro Nuovo di Milano, ricevendo numerosi premi (9 in totale, fra i quali: miglior scenografia, migliori costumi, miglior testo inedito, miglior commedia dialettale).

dal 2013 ad oggi

Nel 2013, su invito di un’Agenzia Viaggi, la compagnia è chiamata a rappresentare due commedie a bordo della “Costa Mediterranea”. È un’occasione da non perdere, e così il gruppo festeggia in crociera i suoi 15 anni di attività, insieme a parenti, amici e sostenitori (in totale 253 persone).
E, dall’aprile 2015, la compagnia sta rappresentando la nuova commedia dialettale musicale “TÒR, TORÉRI E TRI GÓS”, ambientata, come si può facilmente intuire, in Spagna.


Contatti

Se vuoi saperne di più sulla nostra compagnia puoi contattarci telefonicamente, tramite email o compilando il form di contatto.
Ti risponderemo il prima possibile.