“Per öna filsa de codeghì”

“Per öna filsa de codeghì”

  • Commedia musicale in dialetto bergamasco
  • di Fabrizio Dettamanti
  • Musiche di Fabrizio Dettamanti, Luciano Vezzali e Toti Spallino

Nel paese di Zanica vivono due famiglie: quella degli Sgobù e quella dei Söcalónga. Gli Sgobù sono grandi lavoratori e grandi risparmiatori; i Söcalónga sono invece dei lazzaroni e pensano solo a riempirsi lo stomaco. Accade però che Gigetta, figlia di Ubaldo Sgobù, si innamori di Gioppeo Söcalónga. Lui non vuole saperne, ma lei riesce a conquistarlo prendendolo… per la gola con una filza di cotechini. Ubaldo, che si oppone con tutte le sue forze all’amore fra i due giovani, alla fine dovrà rassegnarsi e tutto si concluderà nel migliore (o quasi) dei modi.
Nella vicenda si inserisce Alì Balù, un mago venuto dall’Oriente per vendere i suoi efficacissimi filtri magici, i quali, usati in modo poco corretto, finiranno per causare grossi pasticci. Sarà proprio Alì Balù a predire, nella discendenza di Gigetta e Gioppeo, la nascita di Gioppino.
La commedia, ambientata nel XVI secolo, permetterà anche di scoprire qual è la vera origine dei gozzi del simpatico personaggio bergamasco.
(Gioppino è il personaggio più rappresentativo della tradizione popolare bergamasca ed è il protagonista assoluto del teatro dei burattini di Bergamo e provincia; la sua caratteristica principale sono tre vistosi gozzi)

Programma prossimi spettacoli: Stagione 2019

Data Ora Luogo Spettacolo
Sabato 9 marzo 2019 ore 21.00 Calvenzano (BG)
Auditorium Comunale
Ol mistéro del Faraù

Rassegna: Primavera a Teatro

Data Ora Luogo Compagnia Teatrale Spettacolo
Sabato 6 aprile 2019 ore 21.00 Zanica (BG)
Teatro Nuovo
Compagnia Il Teatro del Gioppino Ol mistéro del Faraù
Sabato 13 aprile 2019 ore 21.00 Zanica (BG)
Teatro Nuovo
Compagnia del Sottoscala di Rosciate Prèost per tri dè
Sabato 4 maggio 2019 ore 21.00 Zanica (BG)
Teatro Nuovo
Compagnia Teatrale il Gioppino Tòr, toréri e tri gòs
Sabato 18 maggio 2019 ore 21.00 Zanica (BG)
Teatro Nuovo
Compagnia C. Bonfanti Treviglio Con tot al bè che ta ore